CALETTAMENTO A FREDDO

Cos’è il processo di calettamento a freddo?

La calettatura indica l’unione fra due elementi, sagomati in modo tale che risultino complementari al fine di costituire una connessione ad incastro. Il calettamento criogenico con azoto liquido a meno 196°C ha assunto una grande importanza nella costruzione di trasmissioni e cambi ai fini dell’accoppiamento fra alberi e ruote dentate.

A cosa si applica il calettamento criogenico?

Il calettamento criogenico può essere utilizzato per produzioni singole o in serie: le sedi e le guide valvola, ad esempio, possono essere automaticamente calettate nelle testate dei cilindri o nelle camicie, nel basamento motore e nella scatola del cambio.

Quali sono i vantaggi del calettamento criogenico?

I vantaggi del calettamento criogenico risultano particolarmente evidenti laddove alberi, collari e componenti simili vengano accoppiati con leve, ruote dentate o alloggiamenti relativamente grandi, oppure nei casi in cui le sedi di interferenza debbano essere molto solide.

In sintesi:

❄︎ Maggiore resistenza dell’accoppiamento rispetto ad un accoppiamento a pressione.

❄︎ La struttura del materiale e la geometria dei componenti rimane inalterata.

❄︎ Gli elementi calettati a freddo non formano strati di ossidazione.

❄︎ E’ una tecnica di montaggio molto semplice e veloce che può essere usata anche in cantiere.

❄︎ I costi di investimento sono molto bassi.

    worker

    Contattaci